ANIMALI OGGETTO ?

Riconosci nell’animale un soggetto o un oggetto?” (cit.)

Michela Brambilla, presidente della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, ha lanciato una campagna per sospendere tutti i divieti, in tutte le città d’Italia, che impediscano di accedere con il proprio animale domestico in un qualunque luogo pubblico, dal parco al supermercato, dal ristorante all’albergo. Il “divieto” è la giusta via da intraprendere, oppure andrebbe aumentato il controllo del rispetto delle regole? Un cane educato ha alle spalle un padrone educato e ovviamente è valido anche il contrario. Tendiamo a nascondere il vero problema con cartelli molto semplici , evitando di estirparne la radice. Sarebbe più utile seguire un politica che punisca i MALEDUCATI ? Quante volte vediamo padroni incivili che fanno fare i bisogni ai propri animali davanti alle vetrine dei negozi? Per non parlare di chi li lascia per terra sperando che sia lo “spirito santo” a raccoglierli. Non ci sono leggi che tengano. La maleducazione regna sovrana. Cosa farebbero questi “individui” se cominciassero a fioccare multe da 500 euro ? Se venissero invitati pubblicamente ad utilizzare i sacchettini per le deiezioni ? Quando viene toccato il portafoglio di un uomo tutto cambia… tutto diventa chiaro. Le punizioni esistono ma non vengono messe in atto. Quindi si ! Entriamo a testa alta con il nostro cane in un ristorante o in u luogo pubblico fieri dell’educazione che abbiamo impartito e ricordiamoci che “risparmiare sull’ educazione significa investire nell’ ignoranza”. A noi l’ardua sentenza..

A NOI l’ardua sentenza..

giuliuspetshop.it